Nel corso della mia esperienza professionale ho sempre cercato di integrare l’utilizzo delle tecnologie multimediali con la didattica tradizionale. Il supporto di tali strumenti si è rivelato particolarmente efficace nell’ambito dell’insegnamento-apprendimento della lingua inglese. Quest’anno, in continuità con l’anno scorso, insegno inglese in una classe seconda. Utilizzo sempre il computer per attività di ascolto in lingua straniera, riguardanti singole parole (da abbinare alle immagini delle relative flashcards), canzoni, filastrocche e video, per offrire agli alunni una pronuncia che sia il più possibile vicina a quella reale. Il supporto delle tecnologie in questo ambito risulta fondamentale in quanto mi consente di catturare immediatamente l’attenzione dei bambini. Molto utili risultano essere i filmati e i giochi interattivi, presenti in abbinamento al libro di testo, che consentono ai bambini di trovare riscontro degli argomenti studiati e di interagire direttamente con il software.
L’interattività agevola il lavoro di gruppo e permette uno svolgimento partecipativo della lezione.
L’impatto visivo, inoltre, contribuisce a  semplificare i concetti, rendendo l’attività particolarmente indicata anche per gli alunni con difficoltà.

Commenti

Post popolari in questo blog